Proteggiamo il tuo cibo

Prevenire è meglio che curare

Per questo noi contadini svizzeri adottiamo molte misure preventive come la rotazione delle colture, la scelta di varietà resistenti, sementi certificate e una lavorazione rispettosa del suolo. Nonostante ciò, se dovessimo rinunciare del tutto ai prodotti fitosanitari, perderemmo in media il 30 – 40% del raccolto. Nelle annate piovose si perderebbe addirittura l’intero raccolto.

Image

Nonostante le numerose misure preventive, i parassiti possono causare danni significativi.

Evitare lo spreco alimentare

Gli alimenti guasti o con delle macchie sono invendibili. Anche la qualità è compromessa: le patate, la frutta o la verdura colpite da funghi o parassiti non si possono immagazzinare e così molti alimenti di valore finiscono nei rifiuti.

Image

Se si escludono i prodotti fitosanitari, le rese sono notevolmente diminuite, fino a raggiungere le perdite totali.

Condizioni severe

Tutti i prodotti fitosanitari sono sottoposti ad un’autorizzazione ufficiale. Il rilascio dei permessi in Svizzera è severo: devono dare il loro consenso ben quattro Uffici federali. Altresì per usare prodotti fitosanitari noi contadini necessitiamo di un’autorizzazione specifica.

Il meno possibile

Osserviamo da vicino le nostre colture e valutiamo caso per caso se è davvero necessario un trattamento. Noi contadini svizzeri usiamo meno prodotti fitosanitari dei nostri colleghi all’estero e ci affidiamo sempre di più a prodotti naturali. Inoltre lavoriamo con insetti utili antagonisti per combattere i parassiti e teniamo sotto controllo le erbacce con gli sfalci oppure strappandole. Tutto questo comporta molto lavoro in più, generando anche costi supplementari.

Perdite di raccolto senza prodotti fitosanitari

Ogni famiglia contadina produce alimenti sani per circa un centinaio di persone. Per esempio, da un campo di patate di 100 x 100 metri si ricavano all’incirca 115’000 porzioni di patatine fritte. Se non utilizzassimo nessun prodotto fitosanitario (sia di sintesi sia naturale) ne otterremmo all’incirca la metà.

Il commercio e i consumatori non hanno alcuna tolleranza, ad esempio per le patate danneggiate da vermi metallici.

Image

© Alle Rechte vorbehalten ::: Schweizer Bauernverband